Seleziona lingua

Tutto quello che c’è da sapere sul bump steer

In parole semplici, si parla di bump steer quando sei alla guida e le ruote sterzano per conto loro senza un input da parte tua né da parte del volante.

Com’è possibile? Facile: guidare su una strada con cunette (in inglese “bump”) può sospingere le ruote verso l’alto, inducendole a cambiare direzione. Un bump steer eccessivo può aumentare il logorio degli pneumatici e renderti difficile il controllo della vettura su strade accidentate. Che legame c’è tra bump steer e NASCAR®? In ogni angolo del circuito c’è un paracarro leggermente sollevato dall’asfalto che crea una cunetta, che influisce sullo sterzo. Correndo su una linea ideale, la vettura prenderà il paracarro a ogni angolo, per questo il bump steer è un elemento importante da considerare.

Il bump steer e la tua vettura

Il bump steer è impossibile da eliminare completamente. Pertanto, nelle vetture moderne, la sospensione anteriore e la tiranteria dello sterzo sono progettate per ridurre al minimo l’impatto. Quindi, se tu (o il tuo meccanico) intervieni in qualche modo sulle sospensioni, devi accertarti che tutto sia accuratamente imbullonato, che i punti di rotazione specificamente calcolati siano tutti corretti e che le ruote siano allineate conformemente al manuale d’uso; in caso contrario si potrebbe avere un bump steer indesiderato.

Inoltre, è importante utilizzare i ricambi giusti, e dalle dimensioni giuste. Per esempio, quando la vettura è in movimento il tirante deve muoversi sullo stesso arco della sospensione. Per farlo, e per minimizzare il bump steer, è essenziale che tiranti e archi siano accoppiati correttamente.

In pratica, la linea mediana del tirante esterno deve essere allineata alla mediana del giunto sferico inferiore, in più il tirante interno deve essere allineato col punto di rotazione inferiore. In questo modo tirante e sospensione avranno la stessa lunghezza e lo stesso angolo e si minimizzerà il bump steer. Se hai dei dubbi sul bump steer e l’allineamento delle ruote, parlane con un meccanico autorizzato.

Bump steer e NASCAR®

Il bump steer si misura in genere in gradi di sterzata per metro di movimento verso l’alto, o in gradi per piede. I valori normali variano da due a dieci gradi/metro per le ruote anteriori.

Per misurare il bump steer su una vettura da corsa si usa un bump steer gauge (misuratore) di qualità. Un misuratore a lancetta unica è più facile da usare perché consente di monitorare tutte le informazioni disponibili. Talvolta può essere utile un misuratore a due lancette per monitorare gli indicatori, specialmente se il bump non è ben regolato.

Prima delle misurazioni occorre preparare la vettura, verificando che la sospensione anteriore sia completa, tutti i componenti siano ben fissati e nella posizione corretta e la sospensione sia regolata per le condizioni di corsa previste.

L’obiettivo di una vettura da corsa è quello di effettuare tra 0,005 e 0,015 migliaia di bump out, e non permettere mai che gli pneumatici vadano in bump in. Questo perché il bump out può rendere la vettura più stabile in curva, mentre il bump in può essere imprevedibile. Se necessario si procede a regolazioni minimali (pochi millimetri per volta).

NASCAR® Insiders

Continua il viaggio con i NASCAR® Insiders.

Scopri il mondo dei NASCAR® Insiders e accedi alla corsia preferenziale per trovare i nostri contenuti esclusivi dietro le quinte, stimolanti interviste con leggende e visionari della NASCAR® e molto, molto di più. Clicca qui per saperne di più.

Tags: Blog-novità, Categoria articolo, MOOG
Condividi
Storie correlate
{{lede.date | date:'dd-MMM-yyyy'}}{{lede.tags.length > 0 && lede.date ? ' | ' : ''}}{{lede.tags.join(', ')}}
caricamento in corso...